Home
Lotto
Lotto Istantaneo
Regole di gioco lotto istantaneo
Nuova schedina lotto istantaneo
Decreto legge Lotto
Forum
Instant Scratchies
SuperEnalotto Istantaneo
Lotto: Il sito ufficiale


 
 

DECRETO 23 giugno 2006 Modalita' di attuazione della formula del gioco opzionale e complementare al gioco del Lotto denominata «Lotto Istantaneo»

IL DIRETTORE GENERALE dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato Visto il decreto legislativo 14 aprile 1948, n. 496 e successive modificazioni ed integrazioni, concernente la disciplina delle attivita' di gioco; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 18 aprile 1951, n. 581, modificato dal decreto del Presidente della Repubblica 5 aprile 1962, n. 806, recante norme regolamentari per l'applicazione e l'esecuzione del decreto legislativo 14 aprile 1948, n. 496; Vista la legge 2 agosto 1982, n. 528, concernente l'ordinamento del gioco del Lotto, e le successive modifiche introdotte con la legge 19 aprile 1990, n. 85; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 7 agosto 1990, n. 303, con il quale e' stato emanato il regolamento di applicazione ed esecuzione della legge 2 agosto 1982, n. 528 e della legge 19 aprile 1990, n. 85, come modificato con decreto 23 marzo 1994, n. 239, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 89 del 18 aprile 1994; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 16 settembre 1996, n. 560, con il quale e' stato integrato il regolamento concernente la disciplina del gioco del lotto affidato in concessione, con particolare riguardo alla definizione dei flussi finanziari; Visto l'art. 1, commi 488, 489, 490, 491, 492 e 493 della legge 30 dicembre 2004, n. 311; Vista la legge 18 ottobre 2001, n. 383 ed in particolare l'art. 12, commi 1 e 2, concernenti il riordino delle funzioni statali in materia di organizzazione e gestione dei giochi, delle scommesse e dei concorsi a premi; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 24 gennaio 2002, n. 33, emanato ai sensi del predetto art. 12 della legge n. 383 del 2001 nonche' il decreto legge 8 luglio 2002, n. 138, convertito, con modificazioni, in legge 8 agosto 2002, n. 178, concernenti l'affidamento all'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato di tutte le funzioni in materia di organizzazione ed esercizio dei giochi, scommesse e concorsi pronostici; Visto il decreto-legge 30 settembre 2005, n. 203, convertito, con modificazioni, in legge 2 dicembre 2005 n. 248 e, segnatamente, l'art. 11-quinquiesdecies, comma 4, che dispone che con decreto direttoriale del Ministero dell'economia e delle finanze - Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato sono stabilite le modalita' e le disposizioni tecniche occorrenti per l'attuazione di formule di gioco opzionali e complementari al gioco del Lotto; Visto l'atto di concessione alla Lottomatica S.p.a. (di seguito il concessionario) per la gestione del servizio del gioco del Lotto automatizzato di cui ai decreti del Ministro delle finanze in data 17 marzo 1993, 8 novembre 1993, 11 gennaio 1995 e 25 luglio 1995, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n. 12 del 16 gennaio 1997 ed al decreto direttoriale 15 novembre 2000, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 30 novembre 2000; Considerato che il concessionario, anche in ossequio agli obblighi concessori di costante sostegno e sviluppo del gioco del Lotto, e' tenuto a sostenere gli oneri ed i costi di adeguamento del sistema di gestione automatizzata del Lotto per consentire, nei tempi previsti, l'introduzione della formula di gioco opzionale, complementare al gioco del Lotto, di cui al citato decreto-legge 30 settembre 2005, n. 203; Viste le conclusioni della commissione di valutazione istituita con decreto direttoriale del 13 giugno 2006; Visto il decreto dirigenziale del 22 giugno 2006 di approvazione delle modalita' di svolgimento delle estrazioni della formula di gioco opzionale e complementare al gioco del Lotto; Vista la nota del 23 giugno 2006 del direttore generale dell'amministrazione autonoma dei monopoli di Stato; Considerato che l'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, con l'intento di salvaguardare i preminenti interessi generali connessi all'ordine pubblico, alla tutela del giocatore dalle frodi e alla tutela della salute del giocatore, intende canalizzare ogni forma di gioco su circuiti leciti, sicuri e controllati;